Il Concorso Letterario e Video - 2020

Image

In occasione dell’VIII Edizione del Festival dell’Istrioto, la Comunità degli Italiani di Sissano ha indetto un concorso di poesie, filastrocche, racconti dialettali, brevi ricerche e cortometraggi in dialetto istrioto nelle varietà dialettali di Dignano, Fasana, Gallesano, Rovigno, Sissano e Valle.  

Tra i 36 lavori pervenuti, la Giuria, composta da Paola Delton, Fabrizio Fioretti, Claudio Grbac, Patrizia Malusà, Luana Moscarda, ha decretato i seguenti vincitori:

 

 

CATEGORIA: ADULTI

Elvia Nacinovich

Sezione:  Brevi racconti a tema libero

Titolo: La carta se lassa screivi

Autrice: Elvia Nacinovich

Varietà dialettale: dignanese

Motivazione: In questo racconto breve, dominato dal dialogo tra una donna dignanese e la maestra della nipote, viene narrato, in maniera piuttosto divertente, l’incontro/scontro tra due mondi, quello caratteristico della Dignano istriota e quello delle istituzioni che faticano a comprendere l’autenticità del primo. L’autore si presenta con un’ottima capacità narrativa e linguistica che rende vivo il dignanese istrioto.

ALLEGATO: La carta se lassa screivi  

 

CATEGORIA: L'ISTRIOTO NEL MONDO

 Giuliana Donorà

Sezione:  Brevi racconti a tema libero

Titolo: Vanitouʃ

Autrice: Giuliana Donorà

Varietà dialettale: dignanese

Motivazione: Questo breve racconto, scritto in un ottimo dignanese istrioto, è uno spaccato della Dignano di un tempo, la cittadina delle botteghe e degli artigiani, il borgo vivo e ricco di relazioni sociali. Lo scritto, che denota abilità narrativa e si legge piacevolmente, è un quadro che riecheggia antiche memorie. Lodevole l’apporto nella documentazione linguistica del dignanese.

ALLEGATO:  Vanitouʃ  

 

CATEGORIA: GIOVANI

Sezione:  Cortometraggio a tema libero

Titolo: Barufe istriote

Autrice: Maria Sciolis

Mentori: Maria Sciolis, Larisa Degobbis, Marko Kalčić, Luka Nreka

Attori: Leonel Batel, Dorotea Cerin, Mia Chersin, Elian Djerdj, Noemi Matošević, Erika Ostoni, Andrea Sponza

Varietà dialettale: rovignese, vallese, dignanese, gallesanese, sissanese

Scuola: SMSI di Rovigno

Motivazione: Il video rappresenta un collage dei dialetti istrioti che fa riscoprire le nostre tradizioni. I ragazzi hanno raccontato la vita quotidiana dei tempi passati evidenziandone i particolari (costumi tradizionali e pettinature tipiche dei nostri avi). Questo lavoro rappresenta un contributo importante finalizzato alla salvaguardia della nostra parlata e della nostra cultura autoctona.

ALLEGATO:

 

CATEGORIA: BAMBINI

Sezione:  Cortometraggio a tema libero

Titolo: I xoghi de na olta

Mentori: Alessandra Civitico Božić, Romana Paretić, Ines Piutti Palaziol

Partecipanti: Chiara Barbieri, Eric Paretić, Dante Jurman, Jakov Butković, Vita Čekić, Matias Močibob, Gea Karapandža, Aurora Žilović, Sebastian Drandić, Noemi Palaziol, Sasha Paljuh, Loris Popović

Varietà dialettale: vallese

Scuola: Sezione periferica di Valle

Motivazione: I nostri usi e le nostre tradizioni sono la base della Nostra società; la plasmano rendendola unica e irripetibile agli occhi degli altri. Essi rappresentano la quintessenza di quello che chiamiamo radici e un uomo senza radici, per quanto si sforzi, non troverà mai un luogo da poter chiamare casa. Ecco perché in questi tempi in cui tecnologia e globalizzazione stanno avendo la meglio, gli usi e le tradizioni non vanno solo salvaguardati o messi in un museo ma vanno tramandati ai bambini che li conserveranno e li tramanderanno.

Si premia il video I xoghi de na volta in quanto rappresenta tutta la Nostra speranza di un futuro nel quale l'Istrioto riecheggierà ancora per le vie dei nostri borghi. 

ALLEGATO:

 

Sezione:  Poesia

Evelina Petrović

Titolo: La pierla blu

Autrice: Evelina Petrović

Mentore: Giuliana Malusà

Varietà dialettale: rovignese

Scuola : SEI "Bernardo Benussi" di Rovigno

 

Motivazione: La poesia „La pierla blu“  rispecchia il paesaggio rovignese attraverso ricche immagini poetiche che avvicinano al lettore l'atmosfera del luogo. Particolare la capacità dell'autrice nell'utilizzare similitudini e personificazioni.

ALLEGATO: La pierla blu  

 

Sezione:  Brevi racconti a tema libero

Virna Đurić

Titolo: La vendema de Bepo

Autrice: Virna Đurić

Varietà dialettale: gallesanese

Scuola: SE "Giuseppina Martinuzzi" di Pola

 

Motivazione: Un racconto piacevole e simpatico da leggere che ritrae uno spaccato  di vita immancabile del Gallesanese: la vendemmia. Nel testo si riscontrano termini ed espressioni della saggezza popolare, descritti con un linguaggio corretto e genuino.

ALLEGATO: La vendema de Bepo  

 

RICONOSCIMENTI:

Categoria: Adulti

Sezione:  Cortometraggio a tema libero

Titolo: Un toco de luna

Autrice: Antonia Radetticchio

Varietà dialettale: sissanese

Motivazione: Il premio viene conferito a Antonia Radeticchio per l’interpretazione della poesia “Un toco de luna” che ha inspirato e inspira ancora oggi le emozioni vissute da lei tramite le sue profonde parole.
Poesia tradotta in istrioto sissanese da una signora ormai pilastro della cultura di Sissano che come tale continua a tramandare le tradizioni attraverso canti, storie ed anche poesie.

Questa interpretazione assai sensibile ha emozionato tutti nel vederla e sentirla, infatti nella sua semplicità ha espresso un sentimento profondo verso le radici del paese in cui lei stessa è cresciuta e tutt’ora
vive. La tristezza che si sente per tutti quelli che per propria scelta e non,  hanno dovuto lasciare il posto tanto amato. Una tristezza in cui ci si può impersonare e che  può venir intesa da molti.

Con questa poesia la signora Nina all'età di 88 anni ci fa ricordare, tutti coloro che ci hanno lasciato e per cui abbiamo sofferto. È importante non dimenticarli perché loro fanno parte della nostra storia e noi, pur non essendo forse imparentati con loro, siamo coloro che li rappresentano essendo rimasti qua. Attraverso queste semplici parole capiamo la profonda metafora riguardante la  tristezza dell’abbandono dell’amato e degli amati.

ALLEGATO:

 

Categoria: Bambini

 bambini con 2020

Sezione:  Brevi ricerche

Titolo: I laori de 'na volta 'ntei loghi

Mentore: Miriana Pauletić

Autori: Eric Paretić, Chiara Barbieri, Matias Močibob

Varietà dialettale: vallese

Scuola: Sezione periferica di Valle

Motivazione: La ricerca "I laori de 'na volta 'ntei loghi" svolta dagli alunni aiutati dai loro nonni,  rispecchia perfettamente una parte dei lavori di campagna del borgo vallese. Il tutto è descritto e spiegato mediante termini specifici legati alla vita rurale, i quali vanno tutelati e trasmessi alle nuove generazioni. Inoltre, il testo è accompagnato da immagini di arnesi antichi che rendono ancora più ricco e originale  il lavor di ricerca presentato.

ALLEGATO: I laori de 'na volta 'ntei loghi  


 

Image
Image
Image

All rights reserved - Festival dell’ Istrioto - Impressum